Benvenuti nel sito web del Sacro Monte di Varallo    
Sacro Monte di Varallo Tel. +39.0163.51131 - Fax +39.0163.54454 - Email: rettore@sacromontedivarallo.it
Home |  Scrivici  |  Orario |  Come arrivare |  Eventi & Notizie |  Video |  Galleria Fotografica |  Visita Guidata |  Ricordando |  Contatti 
  Menu 
Italiano english french espanol deutsch

Homepage
Il Sacro Monte
Dal '400 al '900
Gli artisti
Hotel - Alberghi
Come arrivarci
La Mappa
Le Cappelle
La Basilica
Galleria Fotografica
   
Il Catechismo di padre Natale Apostolo

Ultimo Bollettino 2015/01 GENNAIO - MARZO

2014 Novembre - Docembre

2014 Ottobre
2014 Luglio - Settembre
2014 Aprile - Giugno
2014 Gennaio - Marzo
2013 Novembre - Dicembre
2013 Settembre - Ottobre
2013 Luglio-Agosto
2013 Aprile-Giugno
2013 Gennaio-Marzo
2012 Novembre-Dicembre
2012 Settembre-Ottobre
2012 Luglio-Agosto
2012 Aprile-Giugno
2012 Gennaio-Marzo
2011 Novembre Dicembre
2011 Settembre Ottobre
2011 Maggio Agosto
2011 Marzo Aprile
2011 Gennaio Febbraio
ANNATE dal 2009 al 2010
ANNATE dal 2006 al 2008
ANNATE dal 2001 al 2005
Italiano english french espanol deutsch


  Link

Dove siamo  

ORARIO


ORARIO BASILICA

Eventi & Notizie


LA PROCESSIONE DELLE SETTE MARIE

Le celebrazioni della Pa­squa, centro e culmine del­l’anno liturgico, iniziano per la parrocchia di Varallo, con la solenne processione delle Sette Marie che, dalla Collegiata, sale al Sacro Monte, nel pomeriggio del­la Domenica delle Palme.

 

Non vi sono documenti che consentano di determi­nare il momento in cui eb­be origine la tradizione del­la partecipazione delle Set­te Marie alle processioni che si svolgevano a Varallo durante la Settimana Santa. L’ipotesi più ricorrente ten­de a collocare questa tradi­zione all’interno dei riti pa­raliturgici della Passione di ascendenza spagnola, in rapporto alla presenza dei governanti iberici nel duca­to di Milano, cui anche la Valsesia appartenne fino agli inizi del Settecento. Occorre però prendere in considerazione la possibili­tà che la presenza delle Set­te Marie possa collegarsi ad analoghe tradizioni presen­ti in ambito piemontese, in quello che era il territorio sottoposto sabaudo.

 

E’ proprio in Piemonte, infatti, che si possono tro­vare cerimonie che mostra­no analogie con la proces­sione varallese, special­mente in rapporto alla pre­senza ,all’interno del corteo,  di ragazze e giovani che in­dossano abiti particolari. Il loro numero (tre, quattro, o cinque), il nome con cui vengono ricordate (Regine, Pie donne, o Figlie) e la loro funzione variano da locali­tà a località, mentre identi­co è il significato della loro presenza: essere sentimen­tale espressione di soffe­renza partecipativa a quel­la del Cristo crocefisso e morto.

 

Un documento interes­sante per la ricostruzione storica della processione varallese è costituito dalla lettera che il cardinal Mo­rozzo, vescovo di Novara dal 1817 al 1842, invia a tut­ti i parroci chiedendo spie­gazioni circa i riti e le pro­cessioni che si svolgono durante la Settimana Santa.

 

Da questa indagine risulta che nel vasto territorio della diocesi si tengono ben ventisei processioni, di cui otto drammatiche, ossia con la partecipazio­ne di figuranti che imper­sonano personaggi evan­gelici, spesso recanti i sim­boli della passione. Cameri, Galliate, Oleggio, Do­modossola, Romagnano, Grignasco, Borgosesia e Varallo sono le località ci­tate. Lo scopo di tale indagine era di mettere fine ad abu­si e tradizioni poco coe­renti con la liturgia ufficia­le, specialmente per quan­to riguarda la partecipa­zione di donne variamen­te abbigliate.

 

A Varallo la drammatici­tà delle processioni era co­stituita dalla presenza del­le Sette Marie, la cui so­pravvivenza nel corteo, nonostante le rigide nor­mative ecclesiastiche, tra­disce la compostezza che ancor oggi le contraddi­stingue. In alcune località le donne avevano il compito di sorreggere la ripro­duzione del telo sindonico, il cui culto si diffuse am­piamente in rapporto alle conquiste dei Savoia che, dal 1578, lo custodivano nella cappella del duomo di Torino. Non risulta che le Sette Marie avessero ta­le compito : il loro numero potrebbe simbolicamente riferirsi ai Dolori di Maria, una devozione molto pra­ticata nell’ambito della reli­giosità popolare, mentre un’altra ipotesi vedrebbe il confluire, in un unico cor­teo, di sette diverse pro­cessioni, ma nessuna fon­te consente di avvalorare questa opinione.

Anche quest’anno si è rin­novata la tradizione: la storica processione ha preso avvio dalla Collegiata alle ore 15.30; dopo aver attraversato le vie del cen­tro storico, ha raggiunto il Sacro Monte dove, alle ore 17, è stata celebrata la Messa nella basilica dell’Assunta.

Eventi & Notizie


SETTIMANA SANTA al Sacro Monte

Eventi & Notizie


VENERDì DI QUARESIMA AL SACRO MONTE

Eventi & Notizie


FESTA DELL’ANNUNCIAZIONE

Eventi & Notizie


DECORAZIONI SETTECENTESCHE RITROVATE IN BASILICA

Eventi & Notizie


TETTO DEL COMPLESSO DI NAZARETH IN RESTAURO

Pagine:  1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21 





Home |  Scrivici  |  ORARIO |  Come arrivare |  Eventi & Notizie |  Video |  Galleria Fotografica |  Visita Guidata |  Ricordando |  Contatti 
 
© 1998-2015 Santuari.it